La Endocrinologia di Unimore conquista tre riconoscimenti grazie al lavoro di ricerca di tre giovani medici

Il “Travel grant awards” dell’Accademia Europea di Andrologia è stato conferito a ben tre giovani endocrinologi di Unimore. Ad essere premiati con un assegno del valore di 500,00 euro sono stati un medico in formazione, la dott.ssa Sara De Vincentis, la dott.ssa Giorgia Spaggiari, medico specializzato, ed il dott. Daniele Santi, ricercatore in Endocrinologia, che svolgono la loro attività di ricerca presso l’Unità di Endocrinologia del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze, diretta dalla prof.ssa Manuela Simoni di Unimore.

I premi sono stati conferiti nel corso del 10° Congresso Europeo di Andrologia nel quale sono stati presentati 180 lavori scientifici originali nell’ambito dell’andrologia, endocrinologia della riproduzione e sessualità maschile. In sede congressuale, sono stati premiati 14 lavori con un grant di 500,00 euro e 3 di questi 14 premi sono arrivati a Modena.

“La scuola endocrinologica modenese – afferma la prof.ssa Manuela Simoni Direttore dell’Unità di Endocrinologia del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze di Unimore –  ottiene un ulteriore riconoscimento del proprio valore scientifico, a conferma della forte convinzione che le attività cliniche e didattiche non possano prescindere il connubio con la ricerca clinica e traslazionale. La nostra Unità annovera una ragguardevole serie di riconoscimenti in ambito scientifico, ben 41 in totale a partire dal 2013”.

Le ricerche premiate riguardano diversi ambiti di natura andrologica.

Il lavoro della dott.ssa Sara De Vincentis valutava la relazione tra gli steroidi sessuali e la densità minerale ossea in pazienti affetti da HIV utilizzando la spettrometria di massa, metodica non impiegata di routine ma universalmente ritenuta “gold-standard” per i dosaggi ormonali. Mentre il lavoro della dott.ssa Giorgia Spaggiari ha investigato la relazione tra alcuni parametri ottenuti mediante lo studio ecografico dei testicoli e l’aspetto funzionale testicolare, quindi la produzione di ormone maschile e la capacità spermatogenica. Il lavoro del dott. Daniele Santi, invece, ha valutato i dati di quasi 5000 spermiogrammi con un innovativo approccio ‘big data’ mediante intelligenza artificiale (machine learning) allo scopo di classificare l’infertilità maschile, associando i parametri spermatici con dati routinari di laboratorio e parametri ambientali.

 

I Vincitori:

La dott.ssa Sara De Vincentis, nata a Modena nel 1989, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nel 2013 col massimo dei voti (110/110 e lode). Attualmente sta per terminare il IV anno della Scuola di Specializzazione in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. La sua attività clinica e di ricerca viene svolta presso l’Unità di Endocrinologia, Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, Ospedale Sant’Agostino Estense, Baggiovara – Modena. Ad oggi è co-autrice di 6 lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali.

La dott.ssa Giorgia Spaggiari, nata a Montecchio Emilia (RE) nel 1987, ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia nel 2013 col massimo dei voti (110/110). Il 3 luglio 2017 si è specializzata in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo presso la Scuola di Specializzazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia col massimo dei voti (110/110 e lode). Svolge la propria attività clinica e di ricerca presso l’Unità di Endocrinologia, Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, Ospedale Sant’Agostino Estense, Baggiovara – Modena. Ad oggi è co-autrice di 6 lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali.

Il dott. Daniele Santi, nato nel 1983 a Vignola (MO), si è laureato con il massimo dei voti (110/110 e lode) in Medicina e Chirurgia nel 2008 presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Il 30 giugno 2014 si è specializzato in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo presso la Scuola di Specializzazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia col massimo dei voti (110/110 e lode). Dal 2017 è dottore di ricerca dopo aver frequentato per 3 anni la scuola internazionale di dottorato “Clinical and Experimental Medicine” dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Svolge la propria attività clinica e di ricerca come Ricercatore (RTDa) presso l’Unità di Endocrinologia, Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze e Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena, Ospedale Sant’Agostino Estense, Baggiovara – Modena. Ad oggi è co-autore di 42 lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 12 query in 0,472 secondi •