Sabato Reggio Emilia aderisce all’iniziativa ‘Musei iperconnessi’ con aperture straordinarie, eventi e spettacoli

“Musei iperconnessi, nuovi approcci, nuovi pubblici” è questo il tema che sabato 19 maggio condurrà il pubblico alla scoperta dei Musei Civici di Reggio Emilia per celebrare la Notte europea dei Musei 2018. E accanto al tema internazionale, sarà naturalmente la Via Emilia la protagonista degli appuntamenti della serata a Palazzo dei Musei, con performance e musica che ne celebrano il ruolo di madre di tutte le connessioni, ancora oggi come 2.200 anni fa: la grande mostra On the road, che sarà a ingresso gratuito dalle ore 21 del 19 maggio, sarà teatro di suggestioni per artisti e visitatori, che parteciperanno alla festa dei Musei, trasformata così in una festa della città e della sua Strada. E On the road, coniugando la storia antica e i reperti archeologici ai linguaggi della contemporaneità, è essa stessa strumento di “connessione” spazio-temporale-culturale, in uno luogo, il Temporary Museum al piano Terzo del Palazzo dei Musei in cui è allestita, pensato a sua volta come elemento di “connessione” tra le collezioni museali, la città e il pubblico – anche un pubblico nuovo, non frequentatore abituale dei musei – del nostro tempo. Uno “strumento” che sta funzionando: ad oggi On the road ha raggiunto le 25.359 presenze (e 229 appuntamenti tra incontri e visite guidate). E ora la mostra si arricchisce per una Notte di nuova magia, di gesti, parole e musica. Ispirati al tema della Giornata internazionale dei Musei, organizzata da Icom-Comitato italiano dei musei, gli eventi in programma faranno riflettere infatti i visitatori sulle nuove connessioni che oggi legano i musei ai loro pubblici. L’appuntamento sarà infatti occasione per i cittadini per conoscere e sperimentare anche le novità tecnologiche recentemente introdotte dai Musei reggiani per potenziare e innovare le modalità di fruizione delle collezioni e del patrimonio museale in generale: in particolare una nuova applicazione per smartphone che entrerà in funzione proprio sabato, i QRcode che ampliano le informazioni delle opere e le nuove audioguide che raccontano il museo e i suoi protagonisti. “Protagonista della Notte dei musei, che lo scorso anno ha registrato oltre 1000 presenze, sarà la via Emilia, un asse che racconta la nostra storia, i nostri luoghi e le interconnessioni a cui nei secoli ha dato vita – ha detto stamane l’assessore comunale all’Educazione Raffaella Curioni alla stampa – Sabato diversi linguaggi artistici, a partire dalle narrazioni di Reggio Narra e dalle performance teatrali che si terranno al museo, racconteranno e costruiranno nuove interconnessioni. Abbiamo infatti lavorato per incrementare legami e interconnessioni e far sì che pubblici diversi possano partecipare del patrimonio cittadino, musei, biblioteche, teatri, e realizzare una cultura diffusa attraverso nuovi strumenti. A riguardo abbiamo messo in campo nuove tecnologie digitali per ampliare le opportunità di fruizione del patrimonio stesso”. “La notte dei musei è una festa che invita la città a riscoprire le collezioni, in particolare quella legata alla mostra della via Emilia, che per l’occasione sarà al centro di una performance che aiuterà il pubblico a entrare nel percorso espositivo. Una delle peculiarità della mostra ‘On the road’ è l’essere stata pensata come elemento di interconnessione tra antichità e contemporaneità e quindi si inserisce perfettamente nella ‘filosofia’ delle Notte di musei. La forza attrattiva e l’interesse suscitato da questa mostra sono peraltro testimoniati dalle considerevoli presenze raccolte sino ad ora” ha aggiunto la direttrice dei musei Elisabetta Farioli illustrando il programma della serata e annunciando le aperture straordinarie del museo del Tricolore e della torre della Bordello. Alla conferenza sono intervenuti anche le funzionarie del museo Georgia Cantoni e Maria Montanari e il direttore artistico del Centro Etoile Daniele Franci, autore della performance teatrale che sabato si terrà negli spazi del museo.   EVENTI – A Palazzo dei Musei protagonista la mostra “On the road” La Notte dei Musei sarà aperta da In-Corpora, spettacolo itinerante a cura del Centro Etoile, che inizierà, ovvero ‘partirà’, alle ore 21 dal Palazzo del Comune in piazza Prampolini con un percorso animato per rendere omaggio alla scultura di Marco Emilio Lepido e proseguirà poi dalle 21.15 circa (e a ripetizione fino alle ore 24) a Palazzo dei Musei per proporre performance, installazioni e momenti teatrali dedicati alla mostra On the road. Si tratta di un evento-performance creato ad hoc che porta in scena gli allievi di Lab Academy, alcuni allievi della Scuola di alta formazione per le arti dello spettacolo di Fita Itaf e allievi della scuola di teatro di Etoile. Gli attori si muoveranno tra le sale e i corridoi dell’antico Palazzo dei Musei tracciando, in un gioco di movimenti, percorsi e parole, la loro Via Emilia. A seguire, dalla Mezzanotte alle 2, nel Chiostro dei Marmi romani, il concerto di Torso Virile Colossale “Il cinema peplum in musica”. Torso Virile Colossale è un nuovo progetto musicale, a cura di Alessandro Grazian, che omaggia la grande stagione del cinema mitologico italiano attraverso l’esecuzione di composizioni originali a tratti irruenti e a tratti sognanti, che fanno da commento sonoro alle proiezioni di pellicole ‘cult’ del cinema mitologico italiano: da Ercole a Maciste, dalle avventure degli Argonauti ai Ciclopi. Per i più piccoli e le famiglie, dalle 21.15 ci sarà “Musei in Giallo”, gioco fra le collezioni per famiglie a cura de’ Il Museo dei ragazzi. La squadra investigativa delle Macchine Celibi attenderà chiunque si ritenga portato per l’investigazione, presso il Palazzo dei Musei. Ogni partecipante dovrà esplorare il museo con occhio attento in cerca delle deposizioni e delle tracce dei “sospettati” per tentare di individuare il “colpevole”. L’iniziativa “Musei in Giallo”, è stata realizzata grazie al contributo degli studenti del liceo classico-scientifico Ariosto-Spallanzani. Gli studenti, durante un progetto di alternanza scuola-lavoro, hanno redatto la trama principale del Giallo e selezionato i personaggi storici da coinvolgere, facendo riferimento alle diverse collezioni presenti nel Palazzo. Alla Galleria Parmeggiani, nell’ambito di Reggionarra, si terranno “I lettini delle storie” (dalle 18.30 alle 21.30 ogni 30 minuti, iniziativa a pagamento presso la biglietteria de’ I Teatri). Sempre alla Parmeggiani, alle 20, “Cosa ne faremo del futuro? Fotogrammi sulla linea del tempo”, set fotografico a cura di Francesca Catellani (accesso con biglietto di Fotografia Europea). Perfettamente “connessi” alla Notte anche gli altri luoghi legati alle celebrazioni della Via Emilia:
  • al Museo Diocesano, sarà visitabile la Cappella Coccapani e si terranno visite guidate alla mostra “Ego Sum Via” con intermezzi musicali (ore 20.15, 21.15, 22.15);
  • allo Spazio Credem di Palazzo Spalletti Trivelli, visite guidate in gruppi alla mostra “Regium Lepidi Underground”, senza necessità di prenotazione, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 (ultimo ingresso ore 17.30).
MUSEI DIGITALI – Il capitolo “Musei digitali” propone una nuova app per conoscere le opere principali delle collezioni, ma anche i luoghi più significativi in città – QRcode per didascalie potenziate delle bacheche e un’audioguida che dà voce ai protagonisti della antica Regium Lepidi. Sabato 19 maggio, aperture straordinarie con spettacoli, musica e visite guidate. Tramite la nuova app del sistema museale reggiano, realizzata grazie al contributo di IBC Emilia Romagna, si potranno avere informazioni riguardanti i musei cittadini, consultare gli orari di apertura, visualizzare le principali opere, conoscere particolari percorsi tematici o eventi. Grazie alla tecnologia beacons all’interno del museo saranno visualizzati, percorrendo le sale, i punti di attrazione principali e i “pezzi forti” delle varie collezioni, mentre i gps point daranno informazioni su particolari luoghi o monumenti mentre si passeggia in città. Sempre tramite la app, sono fruibili anche le audioguide del Museo del Tricolore e della Galleria Parmeggiani che accompagnano il visitatore sala per sala nell’esplorazione di questi due importanti luoghi e delle loro collezioni. Tramite QRcode sia la collezione storica di Lazzaro Spallanzani, che la sezione di paleontologia di Gaetano Chierici – veri gioielli del Palazzo dei Musei e della rete museale cittadina – possono essere visitate con l’ausilio di didascalie di approfondimento che, vetrina per vetrina, spiegano origini, luoghi di ritrovamento, significati, aneddoti e storia degli oggetti esposti. Sempre tramite QRcode è inoltre possibile attivare l’audio-percorso “Ascolta la mia storia!” che, grazie alla collaborazione con Insieme per il Teatro, fa rivivere le storie degli abitanti di Regium Lepidi narrate dalla voce dei protagonisti. E così anche MCREteens, la fanzine digitale dedicata al pubblico degli adolescenti, rielaborando le narrazioni testuali e visive della mostra “On the road”, propone in chiave scherzosa i temi riguardanti la Via Emilia e il suo fondatore per coinvolgere il pubblico dei più giovani e avvicinarlo alla storia più antica della città. Questi strumenti ampliano le possibilità di accedere alle collezioni museali dal web, aumentando la capacità del museo di accrescere la propria audience e di raggiungere nuovi pubblici: obiettivo già dichiarato dall’adesione al progetto Google Arts & Culture, attivato nel 2013, che consente la condivisione di immagini ad alta definizione di opere delle collezioni museali con le istituzioni culturali di tutto il mondo. Grazie a Google Arts & Culture è stato possibile realizzare anche visite virtuali che consentono di visualizzare le collezioni museali rimanendo a casa. Recentemente, è stato inoltre potenziato il sistema di connessione wi fi all’interno del Palazzo dei Musei, dove oggi sono disponibili 37 hot spot in interno e 2 all’esterno dell’edificio; mentre lo stesso servizio è stato installato ex novo alla Galleria Parmeggiani e al Museo del Tricolore, che in precedenza ne erano sprovvisti. APERTURE STRAORDINARIE – In occasione della Notte dei Musei, le diverse sedi museali effettueranno un’apertura straordinaria e saranno visitabili anche in orario serale.
  • Palazzo dei Musei, via Spallanzani, 1 apertura ore 21.15 – 02
  • Museo del Tricolore, piazza Casotti, 1 apertura ore 21-23
  • Torre del Bordello, piazza Casotti, 1 apertura con visita accompagnata ore 21 – 23 (info: IAT tel. 0522/451152)
  • Museo della Basilica della Ghiara, corso Garibaldi, 44 apertura con visita guidata ore 21
  • Galleria Parmeggiani, corso Cairoli, 2 apertura ore 18.30 – 23
  • Museo Diocesano, via Vittorio Veneto 6 apertura dalle ore 20 alle 23
  • Spazio Credem, via Emilia San Pietro 6 Visite guidate a gruppi senza prenotazione dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 (ultimo ingresso ore 17.30).




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 11 query in 0,503 secondi •