Anche a Fiorano contributi per chi gestisce e chi frequenta i Centri Estivi

Quest’anno le famiglie di Fiorano Modenese potranno avere un aiuto per sostenere i costi della frequenza ai centri estivi. Il Comune di Fiorano Modenese ha aderito al “Progetto regionale per la conciliazione vita-lavoro” che prevede un sostegno economico alle famiglie per la frequenza dei centri estivi attivati sul territorio.

L’intervento è cofinanziato con le risorse del fondo Sociale Europeo 2014-2020 Asse II Inclusione per facilitare la conciliazione vita familiare–lavoro durante il periodo estivo e garantire la frequenza dei centri estivi ai bambini e ai ragazzi di età compresa tra i 3 e i 13 anni, con un sostegno economico alle famiglie per il pagamento delle rette.

E’ stato approvato l’accordo distrettuale che permetterà di ricevere il finanziamento regionale e di emettere due bandi: uno indirizzato ai gestori di centri estivi e l’altro per le famiglie che intendono partecipare.

In un primo momento il Servizio Istruzione con proprio bando individuerà i gestori dei centri estivi che intendono aderire al progetto rivolto alle famiglie di alunni delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado; si tratta per la precisione dei bambini nati dal 2005 al 2015. Si invitano perciò i soggetti gestori, di varia natura, a presentare domanda, secondo le modalità previste dall’avviso pubblico. Il bando e i moduli sono scaricabili dal sito Internet: https://www.comune.fiorano-modenese.mo.it/aree-tematiche/scuola-e-nidi/centri-estivi-sezione-gestori.

I soggetti interessati dovranno presentare domanda al Servizio Istruzione entro lunedì 30 aprile,  esclusivamente via PEC all’indirizzo comunefiorano@cert.fiorano.it.

Solo i gestori che presenteranno domanda daranno la possibilità alle famiglie di ricevere questo aiuto, che può arrivare fino a 70 euro alla settimana per un massimo di 3 settimane, vale a dire che la famiglia, che ne ha diritto, potrà usufruire di contributi complessivamente fino a 210 euro a bambino.

Raccolte le domande dei soggetti gestori, il Comune pubblicherà, entro il 10 maggio, l’elenco dei centri presso i quali le famiglie, che vorranno il contributo, potranno iscrivere i loro bambini.

Nella seconda fase le famiglie in possesso dei requisiti fissati dalla Regione Emilia-Romagna potranno presentare domanda per ottenere i contributi economici. Entro il 10 maggio verrà pubblicato apposito avviso pubblico contenente le modalità e i termini entro cui fare domanda.

Dei contributi potranno usufruire i nuclei con reddito ISEE fino a 28 mila euro, in cui entrambi i genitori o l’unico genitore, in caso di famiglie mono genitoriali, siano occupati, comprese le famiglie in cui un genitore sia in cassa integrazione, mobilità o disoccupato partecipante alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio concordato con il Centro per l’Impiego competente.

Considerato che per presentare domanda sarà necessario avere l’ISEE in corso di validità, è consigliabile richiederne per tempo il calcolo on line sul sito dell’Inps oppure rivolgendosi ad un CAF.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 11 query in 0,367 secondi •