Ferma condanna contro il danneggiamento dei manifesti del 25 aprile a Formigine

“Potere al popolo esprime una ferma condanna e al tempo stesso la massima solidarietà ad ANPI Formigine, al suo presidente e alla cittadinanza tutta per il vile attacco svoltosi sabato notte nei confronti delle locandine celebrative del 25 Aprile”.

“La Festa della Liberazione è una ricorrenza che tutti dovremmo ricordare e celebrare, non solo per la liberazione dal dominio nazi-fascista, ma anche come rinascita intellettuale e sociale con la proclamazione e l’accreditarsi dei diritti fondamentali dell’essere umano. Siamo sconcertati da come questi “personaggi” possano permettersi di distruggere quello che la comunità dovrebbe vivere come un valore fondamentale della democrazia, una ricorrenza che non può non essere celebrata, soprattutto dalle giovani menti di questo comune affinché periodi come il ventennio fascista non debbano più ricostituirsi. L’antifascismo è alle fondamenta delle nostre comunità, pertanto gesti come questi non possono passare inosservati, e auspichiamo che le forze dell’ordine si adoperino per fermare chi, nella notte, come la storia insegna, ha pensato di minare uno dei pilastri della nostra storia democratica. Potere al Popolo Formigine è al fianco di Anpi Formigine”.

***

“E’ una azione non improvvisata ma programmata e che ha richiesto del tempo e organizzazione, poiché non ha coinvolto solo il centro, ma anche diverse zone ad insediamento artigianale ed industriale.  E’ un segnale politico chiaro di un’azione antidemocratica, contro la lotta di liberazione dal fascismo e  dal nazismo”.
La Cgil esprime così la propria solidarietà alle istituzioni, all’Anpi ed alle altre organizzazioni democratiche impegnate nell’attività di  rievocazione del 25 Aprile quale momento fondamentale per l’Italia per uscire dal fascismo e dalla seconda guerra mondiale ed avviare il paese verso la democrazia con la nuova Costituzione repubblicana.
“Cgil chiede ai propri iscritti e a tutti i cittadini di partecipare alle iniziative del 25 Aprile per rinnovare l’adesione ai valori democratici e repubblicani. Cgil esprime forte preoccupazione per questi atti che sempre più coinvolgono l’intera provincia di  Modena e chiede alle  forze di polizia ed alla magistratura un impegno concreto per individuare e  colpire i responsabili di queste azioni”.





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 11 query in 0,351 secondi •