Neve, precipitazioni su tutto il territorio della città metropolitana: il pericolo maggiore dagli alberi “pesanti”

Nevica su tutto il territorio della città metropolitana di Bologna. Al momento non si segnalano situazioni di particolare criticità sulle strade provinciali.

Sono comunque al lavoro 53 mezzi spazzaneve della Città metropolitana: 8 nell’area A della pianura e montagna orientale (comuni di Castel del Rio, Casalfiumanese, Fontanelice, Castel San Pietro, Imola e Castel Guelfo), 15 mezzi nell’area B della montagna orientale, dai 200 metri in su (comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, San Benedetto Val di Sambro, Monzuno, Castiglione dei Pepoli, Pianoro e Sasso Marconi), 28 spazzaneve nell’area C della montagna occidentale, dai 600 metri in su (comuni di Gaggio Montano, Alto Reno Terme, Lizzano, Vergato, Castel d’Aiano, Camugnano, Castel di Casio), infine 2 mezzi nell’area D della pianura e montagna occidentale (comune di Monte San Pietro).

In generale la criticità maggiore riguarda gli alberi che non hanno ancora perso le foglie e quindi si appesantiscono con la neve. Il personale della Città metropolitana delle zone interessate è impegnato a monitorare la situazione e ad intervenire nei casi critici.

L’obbligo per gli utenti della strada di “equipaggiare i propri veicoli con gli opportuni mezzi antisdrucciolevoli (catene) o gli speciali pneumatici da neve al fine di non costituire pericolo o intralcio per la circolazione” scatterà come ogni anno il 15 novembre (fino al 15 aprile 2018). Vista l’attuale situazione meteorologica si consiglia comunque la massima prudenza sulle strade e di avere già da oggi la dotazione di catene a bordo o montate in caso di neve o ghiaccio in strada, qualora sul veicolo non siano già montati gli pneumatici invernali.

Per il periodo invernale si ricorda inoltre che, per una maggiore sicurezza sulle strade, è necessario circolare con particolare prudenza e a velocità moderata, avendo riguardo alle caratteristiche e alle condizioni della strada, del traffico e alle zone tipicamente più soggette a fenomeni di ghiacciamento, come i ponti, i tratti in ombra e le zone più umide. È importante una costante e precisa manutenzione dei veicoli con specifico riguardo allo stato di efficienza degli pneumatici.
La mancata osservanza di queste disposizioni provoca il frequente verificarsi di blocchi stradali del traffico causati spesso da singoli mezzi che, non adeguatamente equipaggiati o in precario stato manutentivo, si trovano in difficoltà o si bloccano sulla strada rallentando le attività di sgombro neve e  spargimento di materiali antigelo e ostacolando i soccorsi.

Per garantire le dovute condizioni di sicurezza per la circolazione stradale, in ottemperanza a quanto disposto dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti con la “Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve”, l’Area servizi territoriali metropolitani istituisce quindi:

l’obbligo di circolazione con pneumatici da neve o catene a bordo
per tutti i veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote e i motocicli,
dal 15 novembre 2017 fino al 15 aprile 2018 per tutti i veicoli che percorrono i tratti extraurbani di alcune strade provinciali.

I ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e di fenomeni nevosi in atto.

In caso di neve o ghiaccio in strada, si dispone altresì l’obbligo di circolare con i dispositivi antisdrucciolevoli montati, qualora sul veicolo non siano già montati gli pneumatici invernali.

L‘obbligo vale per le tratte extraurbane delle seguenti strade provinciali:
– SP 7 “Valle dell’Idice” tutta la strada;
– SP 8 “Castiglione-Baragazza-Campallorzo” tutta la strada;
– SP 14 “Valsanterno” tutta la strada;
– SP 15 “Bordona” tutta la strada;
– SP 17 “Casalfiumanese” tutta la strada;
– SP 21 “Val Sillaro” tutta la strada;
– SP 22 “Valle dell’Idice” tutta la strada;
– SP 23 “Ponte Verzuno- Suviana” tutta la strada;
– SP 24 “Grizzana” tutta la strada;
– SP 25 “Vergato-Zocca” tutta la strada;
– SP 26 “Valle del Lavino” tutta la strada;
– SP 27 “Valle del Samoggia” tutta la strada;
– SP 33 “Casolana” tutta la strada;
– SP 34 “Gesso” tutta la strada;
– SP 35 “Sassonero” tutta la strada;
– SP 36 “Val di Zena” tutta la strada;
– SP 37 “Ganzole” tutta la strada;
– SP 38 “Monzuno-Rioveggio” tutta la strada;
– SP 39 “Trasserra”‘ tutta la strada;
– SP 40 “Passo Zanchetto-Porretta Terme” tutta la strada;
– SP 43 “Badi-Rio Confini” tutta la strada;
– SP 52 “Porretta – Castel di Casio” tutta la strada;
– SP 55/1 “Case Forlai – primo tronco” tutta la strada;
– SP 55/2 “Case Forlai – secondo tronco” tutta la strada;
– SP 56 “Dozza” tutta la strada;
– SP 57 “Madolma” tutta la strada;
– SP 58 “Pieve del Pino” tutta la strada;
– SP 59 “Monzuno” tutta la strada;
– SP 60 “S. Benedetto Val di Sambro” tutta la strada;
– SP 61 “Val di Sambro” tutta la strada;
– SP 62/1 “Riola – Camugnano – Castiglione primo tronco” tutta la strada;
– SP 62/2 “Riola – Camugnano – Castiglione primo tronco” tutta la strada;
– SP 63 “Bivio Lizzo – Castel di Casio” tutta la strada;
– SP 64 “Granaglione – SS 64” tutta la strada;
– SP 65 “Futa” tutta la strada;
– SP 66 “Querciola- Confine Modenese” tutta la strada;
– SP 67 “Marano – Canevaccia” tutta la strada;
– SP 68 “Val d’Aneva” tutta la strada;
– SP 69 “Pian di Venola – Cà Bortolani” tutta la strada;
– SP 70/1 “Valle Torrente Ghiaie – primo tronco” tutta la strada;
– SP 70/2 “Valle Torrente Ghiaie – secondo tronco” tutta la strada;
– SP 71/1 “Cavone – primo tronco” tutta la strada;
– SP 71/2 “Cavone – secondo tronco” tutta la strada;
– SP 72 “Campolo – Serra dei Galli” tutta la strada;
– SP 73 “Stanco” tutta la strada;
– SP 74 “Mongardino” tutta la strada;
– SP 75 “Montemaggiore” tutta la strada;
– SP 76 “Stiore” dal km tutta la strada;
– SP 77 “Guiglia” dal km tutta la strada;
– SP 78/1 “Castelfranco-Monteveglio – primo tronco” tutta la strada;
– SP 78/2 “Castelfranco-Monteveglio – secondo tronco” tutta la strada;
– SP 79 “Pian di Balestra” tutta la strada;
– SP 81 “Campeggio” tutta la strada;
– SP 82 “Gaggio Masera” tutta la strada;
– SP 85 “Fondovalle Savena” dal Km 0+000 al km 8+307 (fine competenza), compreso il Ponte delle Oche;
– SP 324 “Passo delle Radici” tutta la strada;
– SP 325 “Val di Setta e Val di Bisenzio” tutta la strada;
– SP 569 “Di Vignola” tutta la strada;
– SP 610 “Selice o Montanara Imolese” dal km 34+000 al km 62+626;
– SP 623 “Passo Brasa” tutta la strada;
– SP 632 “Traversa di Pracchia” tutta la strada.

Le categorie degli pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio sono quelli omologati secondo la Direttiva 92/23/CEE del Consiglio della Comunità Europea e successive modifiche, ovvero il corrispondente regolamento UNECE, muniti del previsto marchio di omologazione (contraddistinti con le sigle del tipo M+S, M.S., M&S, riportate sul fianco del pneumatico).

 





Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine - Appennino notizie
Uso dei cookies
© 2000-2016 · RSS PAGINA SASSUOLO · RSS ·
• 11 query in 0,312 secondi •